Articoli originali | open access
Sottoposto a Peer review

Diagnosi di laboratorio di sars-cov-2 e degli atleti

R. Banducci, S. Sbrana, G. Taddei, C. Giammattei

Sport and Anatomy Fascicolo 1, 2019, pagine: 4-12
@ Pisa University Press 2020
Pubblicato: 15 giugno 2020


L’intero articolo è disponibile

Riassunto

Ad oggi, la diagnosi di infezione da SARS-CoV-2, è legata al rilevamento del virus in secrezioni respiratorie attraverso metodi di analisi molecolare di amplificazione dei geni virali su campioni biologici prelevati dalle basse vie respiratorie. I test diagnostici sierologici, basati sull’identificazione di anticorpi IgM e IgG specifici costituiscono un utile strumento per evidenziare l’avvenuta esposizione al virus e per identificare l’infezione in individui asintomatici o con sintomatologia lieve o moderata che si presentano tardi all’osservazione clinica. Sia la diagnosi molecolare che sierologica hanno tuttavia dei limiti che devono essere conosciuti. Il lavoro descrive le metodiche sierologiche che al momento raccomandate dall’OMS e i rispettivi limiti e suggerisce di distribuire gli atleti in gruppi diversi in base al contatto virale. Per ogni gruppo viene identificato un percorso diagnostico, agevolato dall’utilizzo di un’accurata raccolta anamnestica e da flow-chart che possono aiutare nell’indirizzo clinico.


Parole chiave

SARS-CoV-2 · Test sierologici · RT-PCR · IgM · IgG

Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


Abstract

To date, the diagnosis of SARS-CoV-2 infection is linked to the detection of the virus in respiratory secretions through methods of viral genes molecular amplification on biological samples taken from the lower respiratory tract. Serological diagnostic tests, based on the identification of specific IgM and IgG antibodies are a useful tool to highlight the exposure to the virus and to identify the infection in asymptomatic individuals or with mild or moderate symptoms that present late to clinical observation. However, both molecular and serological diagnosis have limitations that must be known. The work describes the serological methods that are currently recommended by the WHO and their respective limits and suggests distributing athletes in different groups based on viral contact. For each group a diagnostic path is identified, facilitated by the use of an accurate anamnestic collection and flow-chart that can help in the clinical direction.

Keywords

SARS-CoV-2 · Serological diagnostic tests · RT-PCR · IgM · IgG

L’intero articolo è disponibile