Articoli originali | open access
Sottoposto a Peer review

Epistassi

A. Cerrone, S. Palermi

Sport and Anatomy Fascicolo 3-2018, pagine: 63-64
@ Pisa University Press 2018
Pubblicato: 20 febbraio 2020


L’intero articolo è disponibile

Riassunto

Molto frequente negli sport da contatto, l’epistassi è un’emorragia a partenza dalla mucosa nasale, in genere scatenata da un trauma facciale; può essere spontanea soprattutto nei più giovani, per tutte le condizioni che provocano fragilità capillare. La gestione in immediato prevede tutte le manovre atte all’interruzione dell’emorragia: compressione con ghiaccio della radice nasale, tampone, somministrazione locale o sistemica di acido tranexemico. Prima di consentire all’atleta la ripresa della gara, è necessario escludere la frattura delle ossa nasali e/o della base cranica, se l’episodio ha fatto seguito ad un evento traumatico.


Parole chiave

Epistassi · Emorragia · Trauma facciale · Ossa nasali

Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


Abstract

Epistaxis or nosebleed is a common condition in contact sports, often related to facial trauma. It could be even a contactless event, due capillary fragility specially in young people. Acute management of this condition requires to practice all maneuvers able to stop the bleeding: direct pressure of the nasal root with ice, topical vasoconstrictors, nasal tampons and local or systemic administration of tranexamic acid. In traumatic epistaxis, the athlete should restart the competition after that nasal bones or skull base fractures have been ruled out.

Keywords

Epistaxis · Hemorrhage · Facial Trauma · Nasal Bones

L’intero articolo è disponibile