Articoli originali | open access
Sottoposto a Peer review

I criteri diagnostici nella sindrome miofasciale: revisione della letteratura

D. Nastasi, A. Andreani

Sport and Anatomy Fascicolo 1/2 - 2018, pagine: 14-22
@ Pisa University Press 2018
Pubblicato: 30 novembre 2019


L’intero articolo è disponibile

Riassunto

I punti miofasciali sono noduli palpabili iperirritabili responsabili del dolore muscolo-scheletrico. L’obiettivo di questo lavoro è stato quello di analizzare lo stato della letteratura per quanto concerne l’affidabilità dei criteri diagnostici della sindrome miofasciale in ambito clinico e strumentale. La ricerca è stata condotta sulla banca PubMed sulla base delle linee PRISMA. Gli studi inclusi sono stati valutati per la loro qualità. Ventitré studi sono risultati idonei ai criteri di inclusione. Le valutazioni più frequenti hanno riguardato l’esame fisico quali il nodulo palpabile (87%), il dolore riferito (65%) e la tenderness (39%). L’ultrasuonografia e l’algometro a pressione sono risultati essere le tecniche di imaging maggiormente investigate (30%). Sulla base del numero e della qualità degli studi l’esame fisico non può essere raccomandato come test affidabile per la diagnosi. L’ultrasuonografia sembra essere il test più promettente per identificare un MTrP, ma nessuno studio presentava una accurata descrizione e standardizzazione dell’esecuzione della tecnica. L’affidabilità dei criteri diagnostici deve essere ulteriormente indagata con una combinazione di test fisici e strumentali.


Parole chiave

Diagnosi · Trigger Point · Dolore miofasciale · Affidabilità diagnostica · Criteri diagnostici

Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


Abstract

Myofascial points are hyper-irritable palpable nodules responsible for skeletal muscle pain. The objective of this work was to analyze the state of the literature regarding the reliability of the diagnostic criteria of my fascial syndrome in clinical and instrumental settings. The research was conducted on the PubMed based on the PRISMA lines. The included studies have been evaluated for their quality. Twenty-three studies were suitable for inclusion criteria. The most frequent assessments concerned physical examination such as the palpable nodule (87%), referred pain (65%) and tenderness (39%). Ultrasound and pressure algometer were the most investigated imaging techniques (30%). Based on the number and quality of the studies, the physical examination cannot be recommended as a reliable diagnostic test. Ultrasound imaging seems to be the most promising test to identify an MTrP, but no study presented an accurate description and standardization of the execution of the technique. The reliability of the diagnostic criteria must be further investigated with a combination of physical and instrumental evaluation.

Keywords

Diagnosis · Myofascial Pain Sindrome · Trigger Point · Diagnostic Reliability

L’intero articolo è disponibile