Articoli originali | open access
Sottoposto a Peer review

L’intervento di posizionamento di artroprotesi totale di ginocchio è efficace nella riduzione del dolore ma non modifica la biomeccanica del cammino a 3 mesi dall’intervento

L. Apicella, F. Bertolucci, B. Rossi, S. Marchetti, C. Chisari

Sport and Anatomy Fascicolo 3-2017, pagine: 126-136
@ Pisa University Press 2017
Pubblicato: 20 dicembre 2018


L’intero articolo è disponibile

Riassunto

Scopo: Oggetto dello studio è la valutazione clinico-strumentale di pazienti sottoposti a intervento di artroplastica totale di ginocchio (PTG) per gonartrosi, con l’ipotesi che l’intervento determini una riduzione del dolore non accompagnata in fase precoce da miglioramento funzionale oggettivo e della biomeccanica del cammino. Materiali e metodi: 13 pazienti sono stati valutati prima (T0), un mese (T1) e tre mesi (T2) dopo PTG mediante Gait Analysis e EMG di superficie, associando valutazioni cliniche: Knee Society Score, Berg Balance Scale, Six Minutes Walking Test, 10 Meters Walking Test, forza isometrica dei muscoli flesso\estensori di ginocchio. Risultati: Sono risultati significativi il miglioramento del KSS da T0 a T2, la riduzione nel tempo di doppio appoggio tra T0 e T2, la correlazione tra la forza del quadricipite e il BBS, il 6MWT e il KSS e tra il ROM in flessoestensione di ginocchio e 6MWT. Le altre scale funzionali non hanno mostrato variazioni significative. Conclusioni: La PTG è efficace nel ridurre il dolore ma non modifica la biomeccanica del cammino in fase precoce. Il progetto riabilitativo deve essere impostato primariamente sul recupero del ROM articolare e sul rinforzo simmetrico del quadricipite.


Parole chiave

Artroprotesi Totale di Ginocchio · Gait Analysis · Elettromiografia di Superficie · Valutazione Globale · Trattamento riabilitativo

Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


Abstract

Background: The subject of the study was a clinical and instrumental evaluation of patients undergoing total knee arthroplasty (TKA) for gonarthrosis, with the hypothesis that surgery results in a reduction of pain without an objective functional improvement and without an improvement in biomechanics of the gait in the early phase. Materials and Methods: 13 patients enrolled for TKA have been evaluated before TKA (T0), one month (T1) and three months after intervention (T2) by means of Knee Society Score (KSS), Berg Balance Scale (BBS), Six-Minute Walking Test (6MWT) and the Ten-Meter Walking Test (10MWT). Instrumental assessments comprised evaluation of knee flexor/extensor muscles strenght with an isokinetic dynamometer and 3D Gait Analysis with surface EMG recording Results: A significant improvement of KSS from T0 to T2 and a significant reduction in Time of Double Support between T0 and T2 have been observed . A positive correlation between quadriceps strength and BBS, 6MWT and the clinical part of KSS, and a positive correlation between the total joint range of knee flexion-extension and both the functional part of KSS and the 6MWT have been observed. No significative variation were observed in the other scales Conclusions: Our results suggest that TKA is effective in reducing pain symptom but does not modify motor performance or biomechanics of gait three months after the surgical intervention. A rehabilitation program should be set on the early regain of knee Range of Motion and symmetric strengthening of the quadriceps muscles.

Keywords

Total Knee Artrhoplasty · 3D Gait Analysis · Knee osteoarthritis treatment · TKA rehabilitation

L’intero articolo è disponibile