Articoli originali | open access
Sottoposto a Peer review

Modalità di esecuzione e valutazioni del test da sforzo cardiopolmonare

G. Catapano, C. Giammattei, l. Cosco, E. Cerri

Sport and Anatomy Fascicolo 1, 2019, pagine: 20-24
@ Pisa University Press 2020
Pubblicato: 15 giugno 2020


L’intero articolo è disponibile

Riassunto

Nel contesto diagnostico dell’infezione da SARS-CoV-2, il test cardiopolmonare resta una metodica valutativa imprescindibile per la valutazione integrata della risposta ventilatoria, cardiovascolare e metabolica all’esercizio fisico. È certo che l’infezione da SARS-CoV-2 determina una significativa compromissione del pattern ventilatorio e di diffusione polmonare, nonché una marcata riduzione della capacità di esercizio. Gli indici di spirometria basale, valutando l’assetto funzionale delle vie aeree di grande-medio calibro e dei volumi polmonari statici, difficilmente sono in grado di evidenziare le alterazioni più fini a carico del distretto periferico interstiziale e delle piccole vie aeree, che possono invece slatentizzarsi con prove dinamiche come il test da sforzo cardiopolmonare. Il presente lavoro consiglia una attenta analisi integrata dei parametri dell’ergospirometria che possono evidenziare anche lievi variazioni rispetto ai valori di riferimento e che possono pertanto far sospettare un interessamento a livello cardiaco o polmonare da parte del virus SARS-CoV-2 ed indirizzare ad approfondimenti diagnostici ulteriori.


Parole chiave

Test cardiopolmonare · Pattern ventilatorio · Risposta cardiovascolare · Risposta metabolica · Capacità di esercizio

Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


Abstract

In the context of SARS-CoV-2 infection, the cardiopulmonary test remains an essential evaluation method for the integrated assessment of the ventilatory, cardiovascular and metabolic response to exercise. It is certain that the SARS-CoV-2 infection determines a significant impairment of the ventilatory and lung diffusion pattern, as well as a marked reduction in exercise capacity. The basal spirometry indices, evaluating the functional structure of the large-medium caliber airways and static lung volumes, are hardly able to highlight the finer changes in the peripheral interstitial district and the small airways, which can instead become slatent with dynamic tests such as the cardiopulmonary exercise test. This work recommends a careful integrated analysis of the parameters of ergospirometry which can also show slight variations with respect to the reference values and which can therefore lead to suspicion of cardiac or pulmonary involvement by the SARS-CoV-2 virus and direct further further diagnostics.

Keywords

Cardiopulmonary test · Ventilatory pattern · Cardiovascular response · Metabolic response · Exercise capacity

L’intero articolo è disponibile